Pinocchio compie 130 anni

  A Firenze giovedì 7 luglio si è tenuto l’evento celebrativo “PINOCCHIO COMPIE 130 ANNI” organizzato con il Patrocinio del Comune di Firenze dall’Assessorato all’Educazione e dall’Associazione Culturale Pinocchio di Carlo Lorenzini che ha promosso l’iniziativa.

Si è inteso rendere omaggio a Pinocchio e al suo autore in occasione del 130° Anniversario dalla pubblicazione “LA STORIA DI UN BURATTINO” sul “Giornale per i Bambini” del 7 luglio 1881.

La giornata è iniziata alle ore 9 con la deposizione di una corona di fiori alla casa natia di Carlo Lorenzini, in via Taddea 21, alla presenza delle autorità e degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini.

Il programma è proseguito al Primo Piano del Mercato Centrale in San Lorenzo dove ha preso forma il “Percorso Pinocchio Tricolore” ricco di attività e sorprese per grandi e piccini con l’intervento dell’Assessore all’Educazione Rosa Maria Di Giorgi, del Presidente del Quartiere 1 Stefano Marmugi, e del Presidente dell’Associazione Pinocchio di Carlo Lorenzini On Monica Baldi. Col gioco di Pinocchio Im-pertinente sono stati creati piccoli libri utilizzando materiale riciclato. Nel percorso si sono animati i laboratori quali: la Bottega di Mastro Geppetto con Mastro Gabriele che ha prodotto pinocchi di legno; l’Albero degli Zecchini in cui è stato disegnato lo Zecchino Gigliato di Pinocchio poi consegnato al Mastro della Zecca nella bottega orafa Penko e il Paese dei Balocchi dove sono stati realizzati i personaggi della favola in colorate spille e ciondoli sul polyshrink.E, al suono magico dell’armonica del Colombo, Endre Vazul Màndli, è iniziato lo spettacolo di Mangiafoco con Pinocchio dei Pupi di Stac, i Burattini di Firenze e la Compagnia delle Seggioleche hanno interpretato “C’era una volta … il giornale per i bambini”. Tutto ciò mentre ilGrilloParlante mostrava i testi dell’Archivio Storico Giunti e il Gatto e la Volpe accompagnavano fra le collezioni di Gianni Greco e Maurizio Sessa. L’Osteria del Gambero Rosso ha presentato la tavola a tema di Richard Ginori con i consigli medici di Giovanni Serni e il buffet offerto dagli operatori del Mercato. Per l’occasione sono stati esposti i dipinti di: Viviana Arena, Paolo Favi, Roberto Greco, Silvano Picchi, Grazia Tomberli, Ottavio Troiano ed Elisabetta Rogai realizzatrice dell’immagine.

Alle 16 in Palazzo Vecchio nelSalone de’ Dugento, si sono susseguiti gli interventi del Presidente del Consiglio Comunale, Eugenio Giani, del Vicesindaco, Dario Nardella, del Presidente della Provincia, Andrea Barducci, del Segretario Generale della Fondazione Carlo Collodi, Pier Francesco Bernacchi, del Presidente del Comitato Carlo Lorenzini Firenze, Massimo Ruffilli e del Presidente Comitato Scientifico Associazione Pinocchio di Carlo Lorenzini,Antonia Ida Fontana. Il dibattito“Lorenzini giornalista e … il Grillo Parlante nei Media” è statomoderato daSimonetta Bartolini con la partecipazione di Paolo Ermini, Direttore Corriere Fiorentino e di Daniele Magrini, Direttore Toscana TV con le conclusioni dell’Assessore Rosa Maria Di Giorgi e dell’On Monica Baldi, che ha altresì ideato l’allestimento e dichiarato: “Grazie Pinocchio per averci trasmesso da oltre 130 anni valori universali”. In mostra le opere presentate all’Expo Shanghai 2010 “Metamorfosi” di Paola Crema e “Pinocchio Art” di Giuseppe Bartolozzi e Clara Tesi.

Il Quartiere 1, insieme all’Associazione Amici del Foulard, Fondazione Angeli del Bello, Richard Ginori 1735 e Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini hanno sostenuto l’iniziativa insieme agli Sponsor Quadrifoglio S.p.A. e Istituto Lorenzo de’ Medici.

Al successo della manifestazione hanno contribuito la Trattoria ZàZà, Ristorante Amor diVino, Antica Polleria Trevisan, Gastronomia Fratelli Perini, Tripperia Nerbone, Rosticceria "I Rostai” di Giacomo Franci, Fiorista Simone Bertini, il Forno di Ivana Bruschi e Antica Pasticceria Sieni.

Video

Download

Rassegna Stampa