Pinocchio ... volto dell'amicizia Italia - Senegal

<Pinocchio bandiera universale come immagine di fratellanza>. E' questa la <filosofia> che ha animato la manifestazione <Pinocchio... volto dell'amicizia Italia-Senegal>, che si è svolta, con una sentita partecipazione di pubblico, giovedì 19 gennaio  2012 dopo le ore 17, nella Chiesa di San Jacopo in Campo Corbolini in Via Faenza 43 a Firenze nella prestigiosa sede dell’Istituto Lorenzo de’Medici.
Una manifestazione di solidarietà e integrazione promossa e organizzata dall'Associazione Culturale Pinocchio di Carlo Lorenzini  in favore della Comunità Senegalese per i tragici fatti accaduti in dicembre dello scorso anno nel Quartiere di San Lorenzo.
Durante l’incontro, infatti, è stata organizzata una raccolta di fondi volontaria a favore delle famiglie vittime del tragico episodio e il Presidente del Quartiere n°1, Stefano Marmugi, ha restituito al Console Onorario Eraldo Stefani la bandiera del Senegal che era stata collocata a Palazzo Cocchi Serristori, in Piazza Santa Croce durante le feste natalizie.
Il Consolato della Repubblica del Senegal ha consegnato le targhe di riconoscimento per l’amicizia al Priore della Basilica di San Lorenzo all’Associazione Pinocchio di Carlo Lorenzini e quest’ultima, a sua volta, ha consegnato le testine di Pinocchio, volto dell'amicizia che unisce le due bandiere tricolori realizzate da Gabriele Maselli e dipinte da Barbara Bersellini, al Presidente Marmugi, al Priore, al Console Stefani, alla Comunità Senegalese, al Piccolo Coro Melograno e a Giuliano Cenci.
Un evento che ha assunto un valore particolare come ha rilevato l'On Baldi: <Abbiamo voluto organizzare un incontro in un’atmosfera serena e divertente per grandi e piccini, senegalesi e italiani, con l’intenzione di dare, altresì, un aiuto concreto alle famiglie di SAMB MODOU & DIOP MOR. E ciò a ulteriore dimostrazione di come le finalità della nostra Associazione, di natura prevalentemente culturali, siano in grado di aprirsi  a iniziative di ampio respiro e  di concreta solidarietà>.

Sono intervenuti:
STEFANO MARMUGI  - Presidente Quartiere n°1 del Comune di Firenze.
MONSIGNOR ANGIOLO LIVI - Priore Basilica San Lorenzo.
FABRIZIO GUARDUCCI - Presidente Istituto Lorenzo de’ Medici.
ERALDO STEFANI - Console Onorario Repubblica del Senegal a Firenze.
PAPE DIAW - Presidente Comunità Senegalese.
ASSANE KEBE - Vicepresidente Comunità Senegalese.
ON MONICA BALDI - Presidente Associazione Pinocchio di Carlo Lorenzini.
Molto apprezzate sono state sia la rappresentazione “FIRENZE REGINA DELLA PACE” di NDIAWWAR e BELTRANDO che il concerto del “PICCOLO CORO MELOGRANO”, con la presenza di una quarantina di bambini, presentato dal Presidente MARIO PICCIOLI.
La serata è proseguita con l'esclusiva proiezione del film lungometraggio a cartoni animati “UN BURATTINO DI NOME PINOCCHIO” completamente restaurato (1972) introdotto dall’autore GIULIANO CENCI recentemente ritrovato dopo venti anni di<latitanza> dagli schermi ed è stato offerto uno spuntino di Pinocchio.

Si ringraziano: Consolato della Repubblica del Senegal a Firenze, Piccolo Coro Melograno, Istituto Lorenzo de’ Medici, Antica Pasticceria Sieni, Forno di Ivana Bruschi e Ristorante da Pinocchio. 

Download

Rassegna Stampa